EFFICIENZA VS EFFICACIA in Viaggio o nella Vita di Tutti i Giorni

Efficacia ed Efficienza

Anche ee sembrano molto simili, la differenza tra queste parole e i loro significati è molto grande, soprattutto quando si entra in azione. Alcune volte la somiglianza tra i termini crea confusione tanto che spesso vengono scambiati l’uno per l’altro. Comprendiamo meglio questi concetti per tra l’uno e l’altro c’è di mezzo il “mare” il “male”, tanta soddisfazione o frustrazione.

Ho personalmente riflettuto su questo tema perché in viaggio, nei paesi in via di sviluppo, privato di comfort e spesso anche di strumenti per lavorare decentemente  devo scegliere alla svelta le azioni migliori nel breve tempo che ho a disposizione (tipo tra un arrivo e una partenza in un ostello con connessione a internet oscenamente lenta) invece di assecondare il mio maestrino interiore che vorrebbe tutto in fila, tutto in ordine, tutto bello.

Si parla tanto della “Qualità” ma spesso il culto di fare bene è scollegato (o collegato male) ai nostri obiettivi. Quindi o siamo esteti che si accontentano di una bellezza fine a sé stessa oppure dobbiamo imparare a prendere la mira, puntare meglio, scegliere traiettorie, strategie e specifici passi perché il nostro “fare le cose bene” ci porti a un destino, a una meta, a un risultato.

Una DEFINIZIONE

Peter Drucker, il padre dell’amministrazione d’impresa moderna, lo ha detto molto semplicemente come: L’EFFICIENZA È FARE LE COSE BENE E L’EFFICACIA È FARE LE COSE GIUSTE.

Su Peter Drucker: era un statunitense nato in Austria che ha lavorato come consulente, educatore e autore. I suoi scritti hanno contribuito alla fondazione sia pratica che filosofica delle moderne Business Corporation. È stato anche un leader nello sviluppo dell’educazione al management, ha inventato il concetto conosciuto come “management per obiettivi”.

EFFICIENZA

Efficienza è fare bene le cose, ovvero fare le cose cercando la miglior relazione possibile tra le risorse coinvolte e risultati ottenuti. L’efficienza riguarda il COME si fanno le cose.

EFFICACIA

L’efficacia è fare le cose giuste, riguarda scegliere e fare le cose che meglio conducono all’ottenimento dei risultati. L’efficacia riguarda CHE cosa facciamo.

Differenze.

L’efficienza si focalizza sui mezzi mentre invece l’efficacia si focalizza sui fini. L’efficienza è fare le cose bene ma l’efficacia è scegliere le azioni corrette per i nostri obiettivi.
L’efficienza e l’efficacia sono collegate però sappiamo che la mancanza di efficacia non può essere compensata con l’efficienza. Infatti fare con grande efficienza delle azioni che non servono per raggiungere i nostri obiettivi non serve proprio nulla.
L’efficacia considera gli obiettivi a lungo termine e le azione necessarie per raggiungerli, l’efficenza invece è il modo di svolgimento che ricerca la minor dispersione di tempo, l’ottimizzazione e l’organizzazione migliore.

ESEMPIO CLASSICO: LA NASA e la PENNA che scrive a gravità ZERO

Quando la NASA ha iniziato a mandare in orbita gli astronauti ha scoperto subito che le penne non funzionavano con gravità zero. Per risolvere questo problema gli scienziati della NASA hanno contrattato la compagnia Anderson Consulting (ora Accenture) per aiutarli a risolvere il problema. Hanno speso quasi due anni e $ 120.000 sviluppando una penna che potesse scrivere a gravità zero su qualunque superficie e in un raggio di temperatura che va da zero a 300°.

I russi invece hanno deciso di utilizzare una semplice matita, risparmiando $ 120.000 e due anni di tempo.

Se l’obiettivo degli statunitensi e dei russi era scrivere a gravità zero, questi ultimi hanno scelto una soluzione molto più efficace.

ESEMPI DI EFFICENZA SENZA EFFICACIA

IMPARARE UNA LINGUA

Se devi imparare una lingua con il fine di viaggiare puoi da un lato “studiare bene” (“COME”) tutta la grammatica e la maggior parte dei vocaboli oppure puoi scegliere i 25 verbi per le principale azioni di quotidiana amministrazione e un centinaio di vocaboli ricorrenti (COSA). L’ultima scelta è una selezione del materiale da apprendere più ristretta e utile per entrare subito in comunicazione, risulta essere una strategia più efficace.

ALLENARSI

Se il tuo obiettivo è stare in forma puoi “efficientemente” perdere settimane scegliendo i migliori libri, una bellissima tuta, tante barrette alimentari, corsi in tv e attrezzi miracolosi da farti spedire a casa.
Da un punto di vista dell’efficacia puoi scegliere azioni diverse, tipo stenderti per terra e fare una sola flessione. Questa azione ti avvicina di più ai tuoi obiettivi  facendo “bene” cose che non servono che complicano e appesantiscono azioni che all’inizio la nostra volontà fatica a portare avanti.

SCRIVERE UN LIBRO

Anche in questo caso puoi da un lato leggere continuamente romanzi per estendere il tuo vocabolario e scrivere BENE (efficenza) oppure puoi scegliere l’azione di scrivere almeno 500 parole al giorno e avere il primo capitolo del libro dopo una settimana (efficacia)

STUDIARE

Puoi leggere e rileggere PER BENE un libro da cima a fondo finché “non ti entra” oppure puoi sottolineare, costruire mappe mentali che indicizzando e collegano i contenuti del libro. In questo caso costruire sintesi e ramificazioni è una scelta molto più EFFICACE perché riflette meglio aspetti funzionali della nostro cervello.

L’EFFICENZA COME FORMA DI PROCRASTINAZIONE

In questi casi sto demonizzando un poco l’efficenza, lo avrete notato!

Sostengo che spesso il tentativo di fare le cose bene, a discapito delle cose giuste, sia una forma di procrastinazione. Un modo per tenerci impegnati facendo bene quello che sappiamo ma rimandando soluzioni efficaci che escono dal nostro perimetro di competenza.

TUTTA LA MIA PERSONALE “EFFICENZA INEFFICACE”

Gli esempi che ho citato, a parte la NASA visto che non sono ancora andato a scrivere nello spazio, sono tutti personali.

  • Partono da quando a scuola mi hanno chiesto di studiare senza mai spiegarmi come si fa (meta-apprendimento), oppure quando ho dovuto imparare lingue senza mai voler affrontare un dialogo che sarebbe molto più efficace che scartabellare coniugazioni verbali o imparare vocaboli che non c’entrano una mazza con invece di selezionare COSA imparare di tutto il bagaglio enorme e spaventoso di una lingua.
  • Ricordo anche quando all’università passavo avanti e indietro i testi come una fotocopiatrice sperando d’immagazzinarli per osmosi. Oppure quando in viaggio per tenermi in forma la mia azione era “cercare palestre” invece che usare la semplice forza di gravità e il mio corpo contro di essa in sessioni “personali” e caserecce di allenamento a corpo libero.
  • Oppure quando per l’alimentazione cercavo di scegliere BENE gli alimenti corretti (viaggiando quasi ogni giorno e senza cucina “appresso”) invece di orientarmi sulla più efficace azione di digiunare per ridurre il consumo calorico e purificarmi.
  • Altro esempio è quando ho studiato (BENE – Efficienza) ogni pagina del manuale della mia moto per saperla riparare in viaggio invece di andare in un concessionario e lavorare come garzone imparando esattamente (COSA – Efficacia) si rompe di solito in quel particolare modello.
  • Nella fotografia invece mi portavo al collo una FullFrame con zoom 70-200 che faceva foto bellissime, peccato che pesava una tonnellata e la lasciavo troppo spesso in albergo. Avendo come obiettivo, prima della qualità un compromesso tra qualità e portabilità è stata una scelta poco efficace. Ho scelto in modo più efficace sistemi leggeri mirrorless.
  • Sul lavoro mi ricordo di aver passato giornate intere a cercare programmi per organizzare i TO DO LIST (la lista delle cose da fare), senza mai iniziare a fare un c…. di quello che era veramente urgente. Che male avrei fatto a scriverlo su un dannatissimo foglio di carta?

Ho molti altri esempi che mi hanno fatto capire che dovevo smetterla di essere il “bravo ragazzo” che fa bene qualunque cosa – senza pensare se “la cosa” mi serve veramente – e imparare a scegliere le giuste cose per risolvere i miei problemi di quotidiana sopravvivenza durante 10 anni di viaggio.

ORA VEDIAMO INVECE L’EFFICACIA SENZA L’EFFICIENZA.

Dopo aver sparato a zero sull’efficenza sappiamo anche che se manca questa avremo azioni ben mirate ma con un’esecuzione veramente penosa.

Ecco che articoli di geni del SEO che hanno studiato la strategia per arrivare nelle vette di google ma con contenuti che fanno cagare (scusate la parola, parlo come defeco ogni tanto).

Libri autopubblicati scritti efficacemente in pochi mesi (obiettivo pubblicare) che fanno inorridire anche gli analfabeti.

Gente che studia non per apprendere bene ma per passare l’esame con trucchetti o sapendo le aree d’interesse del professore (Il primo esame è stato filosofia contemporanea e dopo aver assistito a una quindicina di esami il professore mi ha detto: “ lei sa così bene quello che chiedo che può anche non aver letto una sola pagina del libro”).

Oppure ci sono sedicenti atleti che leggono e praticano gli allenamenti efficaci, ad alta intensità, di 5 minuti 3 volte alla settimana ma con scarsi risultati perché non curano la qualità e l’intensità dell’esecuzione (efficenza).

Gente che segue i vangeli dell’ottimismo (Obiettivo: essere felici) che ripete a pappagallo qualche mantra per convincersi che la vita e il mondo sono solo amore e felicità, poi alla prima ginocchiata nelle palle che gli tira il destino vanno in frantumi cadendo in un abisso di depressione.

Ci sono i maniaci del hacking applicato alle scienze umane, che scelgono strategie e scorciatoie per imparare tutto e poi non fanno niente perché focalizzandosi unicamente sul risultato rapido non hanno sviluppato autocontrollo, costanza, resilienza, monitoraggio e sopratutto pazienza per gestire BENE il cammino lungo la strada, o lungo la loro scorciatoia, per arrivare ai loro obiettivi.

IL WORKFLOW: EFFICACIA + EFFICIENZA

Come vedere dopo aver scelto le giuste azioni (Efficacia) si tratta di organizzarsi, ottimizzare e coltivare la qualità per eseguirle bene (Efficenza).
Si tratta di saper scegliere la strada (Efficacia) e saper appoggiare correttamente i piedi uno dopo l’altro per camminare bene (Efficenza).
In altre parole quando abbiamo scelto la miglior mappa (Efficacia) dobbiamo anche saper navigare bene (Efficenza).

Raga..non so come dirlo con altre metafore :-)

 

E Poi Altro Ancora

Ho scritto anche altri articoli per ispirarti a fare di più con meno, a liberare tempo oppure a toglierti dalle spine quelle cose che, come me, tendi a rimandare con un atteggiamento di procrastinazione.

Prova a dare un occhio qui:

Se come me ami viaggiare e vuoi farlo al meglio ecco 5 abitudini che mi hanno cambiato la vita in questi ultimi 10 anni di strada.

  • 5 ABITUDINI PER VIAGGIARE NEL MONDO

 

By | 2017-07-07T18:55:33+00:00 marzo 22nd, 2017|Mente|

3 Comments

  1. Nunzio 22 marzo 2017 at 01:37 - Reply

    Comunico errore di trascrizione; subito dopo la breve biografia di Peter Drucker c’è un errore (a meno che non sia voluto) di trascrizione NEI TITOLI dei due paragrafi riferiti a efficacia ed efficienza. Ovvero i titoli, a me, sembrano invertiti rispetto al loro contenuto.

    Commento all’articolo: concetto molto bello sconosciuto alle masse

  2. Ianni Curtiso 22 marzo 2017 at 16:40 - Reply

    Ho già sentito altre volte la storia delle Nasa e le penne milionarie, ma pare che sia solo una bufala che circola da anni. Infatti, fino a metà anni ’60 entrambe le agenzie spaziali facevano usare le matite ai propri astronauti: gli Americani usavano i portamine, i Sovietici delle semplici matite a cera. Dopo che furono brevettate le penne Fisher (che funzionavano anche in assenza di gravità) entrambe le agenzie le acquistarono.
    Ma questo, ovviamente, non influisce sul giudizio di questo bellissimo e utilissimo articolo ;)

    • Claudio 6 aprile 2017 at 17:11 - Reply

      Grazie Ianni,
      interessante. Non sapevo fosse una bufala. Ad ogni modo illustra bene il tema. Indagherò sul tema e in caso lo lascerò come esempio fittizio.
      Ti ringrazio.
      Ciao!

Lascia un Commento e Genera Sapere!

EFFICIENZA VS EFFICACIA in Viaggio o nella Vita di Tutti i Giorni

OR
SALI A BORDO! - la newsletter

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi