La spiaggia di Balandra, uno degli incanti della Bassa California

Fotografando una delle spiagge più belle del mondo in Bassa California

Non sono mai stato un fan delle alzate notturne per studiare/viaggiare/ lavorare etc..
L’ho fatto quando dovevo preparare esami all’Università con tassi di mortalità molto alti, tipo Neuroscienze, o quando dovevo prendere qualche volo economico a orari che giustificavano l’economicità del volo.
Ma qui a LaPaz alzarsi alle 5 di mattina è un piacere perché sai che la brezza di mare ti sveglierà appena aprirai la porta di casa. Il Mar di Cortes sa toglierti dal letto in modo dolce.
Carlos ci sta ospitando nella sua casa, anche lui è fotografo ma specializzato in fotografia subacquea, una disciplina che proprio non mi appartiene ma che mi affascina tremendamente.

Così andiamo a Balandra, una delle più belle spiagge di questo pezzo di costa, ci arrampichiamo su una collina e montiamo un binario sul quale far scorrere la macchina di Carlos che, con un temporizzatore
scatta una foto ogni 2 o 3 secondi. Le foto vengono poi unite in un filmato veramente spettacolare. La tecnica si chiama Timelapse e permette di vedere lo scorrere del tempo a velocità accelerata.
Carlos sta iniziando a lavorare con i video, terreno che conosco abbastanza, e posso dargli qualche consiglio, vorrei tanto imparare da lui i rudimenti della fotografia subacquea ma devo con umiltà riconoscere che non potrò mai caricare la motocicletta con l’attrezzatura necessaria per iniziare questo tipo di lavori.
Rimango fotografo di terra e le esperienze subacquee arriveranno con l’uso di action camera piccole e capaci di immergersi sino a qualche metro. Meglio di niente.

Entusiasta dell’esperienza torno dopo qualche giorno a Balandra in motocicletta con Olga, ci alziamo alle 5 di mattina +3 ore, quindi alle 8. Facciamo colazione e sotto il sole incendiario delle 10 partiamo per questo viaggio di 40 minuti. Guido in bermuda e senza protezioni solari.
Quando torno la sera sono un peperone infiammato, mi devo cospargere quasi tutto il corpo della bava appiccicosa proveniente dalle foglie di Sabila, che noi conosciamo come Aloe Vera, per curarmi dall’insolazione…
Quante cose devo imparare ancora…

Articoli Simili

By | 2016-12-17T15:45:08+00:00 luglio 5th, 2012|Generale, Viaggio|

One Comment

  1. Radar 6 luglio 2012 at 21:18 - Reply

    che spettacolo… chi ci pensa alla sveglia, passerei una notte insonne a sapere che mi aspetta un paesaggio del genere !!!

    a presto,
    d.

Lascia un Commento e Genera Sapere!

La spiaggia di Balandra, uno degli incanti della Bassa California

OR
SALI A BORDO! - la newsletter

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi