Mio Padre… e un paio di considerazioni su lontananza e relazioni

Paolo Giovenzana, in arte "Mio Padre", anche nella realtà

 

  • Mio Padre ha 67 anni
  • Lavora che ne ha 25
  • Fa ginnastica che ne ha 70
  • Ha voglia di uscire la sera che ne ha 95
  • Crede nel futuro che ne ha 25
  • Ti fa battute che ne ha 15
  • Ti vuole tanto bene come un bimbo di 8

..e questa è la sua faccia dopo il bacio della mamma!!

Il viaggio e l’allontanarsi hanno un effetto sulle relazioni particolari,  vengono sfoltite come siete o capelli, alcune relazioni semplicemente cessano, altre invece si fortificano, altre ancora cambiano i loro centri d’interesse da alcune cose ad altre, altre ancora vengono depurate da molte cose grazie al tempo ridotto per stare insieme.

La relazione con mio padre, come con mia madre, è migliorata con il viaggio e la lontananza, siamo riusciti a ridurre molte dinamiche che avevamo stando sotto lo stesso tetto, abbiamo ridotto al minimo i cori lamentosi e le litigate, abbiamo aumentato le comunicazioni di stati d’animo, pensieri, riflessioni… stiamo meglio.

Mio Padre ha tanti difetti ma una cosa spettacolare che forse nessuno m’invidierà dati i tempi in cui viviamo ma che mi fa orgoglioso è che MI SCRIVE POESIE!

Quanti papà conoscete che scrivono poesie ai loro figli? Io ho questa fortuna. Ho anche un papà che ha perso la gioia e si è sobbarcato carichi nella vita che ha portato male, il suo esempio mi ha aiutato a capire che una vita come la sua non la voglio anche se vorrei avere tanto le sue qualità, la sua integerrima onestà, la disponibilità costante ad aiutare, la forza di sopportare.

 

P.S:
-cercasi Webdesigner
-se aveste voglia di una bella serata di foto e video più racconti di viaggio a non finire… prendete proiettore, sala, un 30 persone o più e ditemelo con non più di 5 minuti di anticipo, altrimenti si perde la spontaneità :-) Sono in italia sino al 25, a Monza. 

By | 2016-12-17T15:45:21+00:00 gennaio 12th, 2011|Diario Personale di Viaggio, Generale|

Lascia un Commento e Genera Sapere!

Mio Padre... e un paio di considerazioni su lontananza e relazioni

OR
SALI A BORDO! - la newsletter

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi