Nel Cuore della Terra, la vita di un minatore

 

La settimana scorsa ho chiesto permesso per visitare una miniera dismessa qui in Guanajuato.

L’Ingegner Alberto mi ha scortato sino ai livelli più bassi, chiusi al pubblico, che sono rimasti a disposizione solo degli studenti di “Mineria” dell’Università.
Visitare una miniera, in latino america e sopratutto in Messico, è visitare la storia di questo continente.

Non è come da noi dove “Ti mando in miniera” era solo uno scherzo, vestito a minaccia, per prendere in giro i pigri.
Qui le miniere fanno i soldi di alcuni e le polmoniti di altri. Quelli che estraggono tonnellate di roccia con martello pneumatico, dinamite e trivelle.
Il papa di Olga lavorava in una miniera, lavoro rischioso e pesante ma non come nel 1810 quando aprì la miniera che vedete nel video. Ai tempi si viveva sino a 35 anni con questo lavoro e nel cuore della miniera una piccola cappella raccoglieva le preghiere di chi sperava di uscirne vivo ogni giorno di lavoro.

-Sopravvivi? Meglio Grazie-
Se ultimamente mi vedete poco aggiornare il sito non è per malavoglia ma per tempo, come vi dicevo infatti sto lavorando a tempo pieno nella produzione di Video Stock coronando il sogno che ho di poter vivere di quello che vedo viaggiando attraverso un lavoro in internet, quindi omnipresente e quindi perfetto per chi sis posta come me. E forse ci sto riuscendo. Ma per fare 1100 video da novembre ad oggi, girare, tagliare, correggere, descrivere in inglese ed aggiungere 50 parole per ogni clip… ci vuole tempo e pazienza. Non ho visto una lira i primi tempo ed ero mezzo demoralizzato ma il mese scorso ho chiuso con 400 dollari ed è stata una festa… questi primi 10 giorni di febbraio sono già 300 dollari.. possono essere inezie per un italiano ma non per chi viaggia e valorizza il centesimo per il proseguo del suo sogno itinerante. Forse potrei fare soldi se mi mettessi a vendermi a privati o ad enti governativi come feci in Taxco.. ma non ho voglia di avere a che fare con gente che truffa, raggira, cambia le carte in tavola e trova escamotage.. sono stufo, come stufo di interpellare  politici. Mi voglio liberare da tutto e lasciare il lavoro nella freddezza siderale di una vetrina online che espone e vende da sola a compratori che non conoscerò mai. Con piccole eccezioni ovviamente come la pubblicazione di articoli che inizierà a Marzo con MOTOCICLISMO. La rivista numero uno del settore!

La settimana prossima vado ad aiutare Greenpeace, mantenuto dai piccoli introiti dei video andrò in un paradiso naturale per dare una mano a chi vuole salvarlo dalla cementificazione selvaggia e criminale. Ma ve ne parlerò al prossimo post probabilmente.
Quindi abbiate pazienza e sappiate che dietro i miei silenzi c’è tanto lavoro e tante immagini che condividerò presto con voi. Non mollo da più di tre anni e non lo farò certo adesso.

 

By | 2016-12-17T15:45:09+00:00 febbraio 9th, 2012|Diario Personale di Viaggio, Generale, Video|

One Comment

  1. Luca 13 febbraio 2012 at 14:17 - Reply

    Siamo in attesa :D
    Anche di leggere qualche altro micro libro con parte delle ultime avventure.

    Un saluto!

Lascia un Commento e Genera Sapere!

Nel Cuore della Terra, la vita di un minatore

OR
SALI A BORDO! - la newsletter

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi