La Paura di Cambiare e i Costi di Non Farlo.

La Paura di Cambiare

Se anche voi amate “i Classici” della Razza Umana, gli intramontabili sempiterni testi pieni delle nostre angosce pre-post-durante cambiamento allora continuate a leggere.

Perché immagino ti hanno detto di vivere come se morissi domani (se io lo sento ancora una volta muoio oggi stesso), e immagino ti hanno detto anche che la paura ce l’abbiamo di serie. Anche se lo sappiamo benissimo sembra sempre una spiacevolissima sorpresa e altrettanto sembra anche che abbia una predilezione per il pedale del freno invece che quell’altro. Finiamo per morire un po’ oggi per vivere “magari domani”.

La paura la odiamo, la vogliamo scacciare, “risolvere” come un rebus, sbloccare come un lucchetto che prima o poi cadrà e ci lascerà aprire la porta del cambiamento!!

Coraggio è essere intimi con la Paura

Be, leggendo qualcosa sul tema volevo condividervi qualche pillola di pensiero di monaca Buddista.
Pema Chödrön, nel suo libro “When Things Fall Apart” scrive:

“Il Coraggio non è l’assenza della Paura ma la capacità di esserne intimi.”

Mi è piaciuta molto questa espressione. Amavo molto anche quella descritta da Wilfred Bion che parlava della “capacità negativa”, come l’abilità si stare nell’incertezza en nella paura. Di brancolare nel buio. Esatto: starci, starci, starci.
Non in modo ossessivo, non con morbosità, non con martirio. Ma starci.

Secondo Chödröm infatti “le cose non si aggiustano”, probabilmente non così facilmente come certe strategie fanno pensare (Tipo certe teorie informatiche troppo spinte che ci vorrebbero programmabili come computer).

“Le cose stanno assieme, poi cadono a pezzi. Poi ritornano insieme, poi vanno di nuovo in pezzi”

Secondo la monaca un processo di cura è creare spazio perché avvengano questi movimenti di distruzione-ricostruzione.

Lasciare Spazio anche alla Paura di Cambiare

Non aggiustare le cose (questo è un vezzo molto occidentale) ma lasciare ampi spazi perché queste facciano il loro corso, vadano insieme e vadano in pezzi. Spazio per la paura, per la rabbia per la gioia per il sollievo.

…e come diceva Bion spazio per l’incertezza.

Infatti le cose sono molto chiare, cristalline e ben definite soltando quando NON C’È PIÙ VIA DI SCAMPO!!

Quella è la visione perfetta e prevedibile di chi è in trappola in un vicolo cieco.

– L’arte di Brancolare nel Buio –

Chi cammina e va da qualche parte non ha la chiaroveggenza o la chiarezza di vedere tutto quello che gli sta davanti. “Andar di notte” qualche volta è una condizione più normale che andare di giorno. Sapere perfettamente cosa ci aspetta, quando e come, è una magia che non riesce a comando. Ciò che è meno magico e più scientifico invece è la nostra pessima capacità di prevedere il futuro, comprovata tanto quanto la paura di cambiare.

That’s it folks! Shit Happens! Ma Sembra che oggi ci sia un ritorno filosofico verso i corsi di nuoto per galleggiare nella merda e un buon calo della vendita di salvagenti. Il che non è male. Si parla di Stoicismo, di Resilienza, di Via Negativa per la Felicità.

Sembra che finalmente più che cercare di succhiare zuccherini cominciamo a tenere l’amaro in bocca con meno schifo.

I Costi del Cambiamento…ma quelli dello Status Quo?

Un’altra cosa che mi colpisce riguardo alla Paura di Cambiare è la focalizzazione generale sui Costi, forse alti forse terribili forse no, legati alle scelte che in modo titubante stiamo cercando di fare. Tutti guardiamo lì. E quel costo alto da pagare è un buon affluente per la nostra Paura, la rimpolpa, la fa più grande come se già non fosse abbastanza.

E se invece iniziassimo a pensare ai costi di mantenere il nostro Status Quo invece??

Quanto ti costa rimanere dove sei a fare quello che fai?

Come ti vedi tra 10 anni?

Spero che queste riflessioni sulla paura la possano fare entrare meglio nelle nostre case. Non fraintendetemi.
Farla entrare e sedere a tavola invece che farla stare in cantina negli anfratti oscuri dove ci sono cose agghiaccianti da nascondere.

————-

Forse può interessarti anche:

Ancora la Storia di USCIRE DALLA ZONA DI COMFORT

Non cercare le tue Passioni, Creale

 

By | 2017-07-31T22:16:58+00:00 luglio 25th, 2017|Mente|

Lascia un Commento e Genera Sapere!

La Paura di Cambiare e i Costi di Non Farlo.

 
OR
SALI A BORDO! - la newsletter

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi