Elvio Spiragli di Luce Spiritualità e Cambiamenti

Volevo condividere con voi un Intervista che Elvio mi ha concesso.

Come me anche lui è un espatriato, profondamente alla ricerca di sé stesso, intraprendente e curioso, che ha dovuto mettere in pratica i tanti bei discorsi sul cambiamento che per alcuni rimangono solo ipotesi e passatempo. Ex ingegnere oggi vive di Musica e seminari di crescita personale. È Nomade Digitale.

Appena ho letto la sua intervista su Nomadi Digitali ho voluto contattarlo e intervistarlo. Elvio ha un approccio molto spirituale al cambiamento, diverso dal mio, ma ammiro molto la sua spontaneità, il coraggio, la fiducia in sé, il desiderio genuino di aiutare gli altri e il suo stile di vita in cui mi ritrovo completamente.

Ecco un’intervista che forse può dare uno scossone a chi parla di cambiamento ma si sente ancora paralizzato da dubbi e paure, a chi vuole partire ma è bloccato sull’uscio, a chi vuole smettere ma non riesce a mollare la presa, a chi vuole iniziare ma non sa come fare il primo passo.

Quali credi siano gli errori più gravi nelle persone che hai conosciuto che vogliono cambiare vita e poi falliscono?

Se devo essere sincero, non ho mai conosciuto nessuno che volesse per davvero cambiare vita ed abbia fallito. Può sembrare un’eresia, ma è davvero così.
Chi intraprende un percorso mosso dal cuore, da una direzione precisa che sente sua, può sacrificarsi e soffrire, ma non fallire.
Credo che il fallimento possa accadere solo se non si hanno le idee chiare.
Questo non significa che tutto andrà esattamente come lo avevamo sognato, ma semplicemente che troveremo ad attenderci lungo la strada ciò che è giusto per noi.
In pratica, per “successo” non intendo che ho realizzato proprio tutto quello che pensavo, così come “fallimento” non credo significhi che le cose non sono andate come volevo.
“Successo” è essere riusciti ad evolvere e cambiare vita, il “come” lo decidi in parte in partenza, e in parte lungo la strada.
E questa seconda parte, quello che trovi, lungo la strada, è spesso quella più interessante.

Quali sono i consigli peggiori che hai sentito dare a persone che vogliono cambiare la loro vita?

Elvio Spiragli Luce Cascata Cambiamento Crescita PersonaleTutti i consigli che prescindono dal cuore, dal sentire.
Quando io parlo di cuore non intendo seguire in modo generico le proprie emozioni, ma connettersi con l’espressione più profonda del nostro essere spirituale, l’Anima.
Hai presente quando intraprendi una strada e “senti” dentro di te che qualcosa non va?Ecco, quando accade, quasi sempre, non va a finir bene.Perché?Perché ognuno di noi possiede una guida interiore più saggia del nostro cervello.I consigli sul cambiare vita che partono dalle competenze tecniche senza prima aver indagato le ragioni del cuore, non portano lontano. Vuoi un esempio pratico? Io sono blogger e nomade digitale. Mi è capitato di leggere articoli che parlano di come guadagnare con un blog. Sono articoli importanti e ricchi di consigli tecnici.Ciò nonostante, nel mio caso personale, tutto ciò sarebbe inutile se io non avessi chiara la mia missione.Spiragli di Luce – Meditazione e Crescita Personale, il mio blog, sta andando bene perché io sento di avere un messaggio evolutivo da trasmettere al mondo. È questo messaggio che traina il blog e non i vari dettagli tecnici che ho studiato nei corsi di web design che ho fatto. Gli strumenti tecnici sono importanti e devi studiare se vuoi andare avanti, ma solo dopo aver compreso le ragioni del cuore.

Se avessi solo qualche giorno per convincere qualcuno a cambiare vita come spenderesti questo tempo?

In nessun modo, in quanto non si può “convincere” nessuno a cambiare vita ;-)
Il cambiamento deve esser sempre qualcosa di molto sentito, percepito internamente come quacosa di urgente e irrinunciabile. Nell’intervista per il mio blog, Andrea Zurlini (filosofo e alchimista) ad una domanda sul cambiamento e l’evoluzione ha risposto citando Matrix, la scena in cui Morpheus dice a Neo: “io posso solo indicarti la soglia, ma solo tu puoi oltrepassarla”.

Visto che molti sono preoccupati dalla sopravvivenza economica dopo un cambio di vita particolare come il tuo o il mio volevo chiederti quale è stato il percorso più efficace per guadagnare nella tua nuova vita. Il Blog oppure i concerti oppure altro ancora?

È soprattutto la musica a darmi da vivere, ma non solo! Ho conosciuto la permacultura in Colombia, un modo di vivere che tiene conto del fatto che le risorse del pianeta sono limitate.
Si lavora dunque sull’auto-produzione e sul costruire comunità e reti di persone con una visione comune.
In questo modo non ci si basa più unicamente sul denaro per vivere.
Ho un orto sinergico ed un frutteto che gestisco con la mia famiglia dai quali ricavo quotidianamente cibo genuino, scambiamo ciò che non consumiamo direttamente e condividiamo esperienze e informazioni.
E poi mi dedico a quella che so essere la mia personale missione, che è aiutare gli altri nel proprio percorso evolutivo.
Lo faccio attraverso il blog ma anche attraverso incontri di meditazione e seminari di risveglio della coscienza, che ho tenuto sia in Italia che in sud America.
Credo che ognuno di noi debba impegnarsi per riconoscere la missione che ognuno possiede, a quel punto il “lavoro” arriverà di conseguenza, e sarà una naturale espressione delle nostre capacità individuali.

p.s. se qualcuno volesse approfondire il tema della permacultura, ecco uno spiraglio che gli ho dedicato.

Quali sono stati gli errori più gravi che hai fatto tu, quando hai effettivamente cambiato vita lasciando il tuo lavoro e iniziando a viaggiare?

Elvio Spiragli Luce Cascata Cambiamento Crescita PersonaleSo che la risposta potrebbe sembrare presuntuosa, ma non credo di aver commesso errori. Tutto è stato perfetto così come è stato.
Attenzione: il fatto che lo definisco “perfetto” non significa che io non abbia sofferto, anzi!
Ci sono stati momenti di crisi nera, in cui non sapevo se sarei arrivato a fine mese, estati in cui mi fermai a Bologna con 40 gradi all’ombra perché non avevo i soldi per andare in vacanza ma…va bene così! Ogni passo è stato necessario per condurmi dove sono ora. L’unico vero errore che so di aver commesso, e che suggerisco di non commettere, è quello di non avere fiducia in noi stessi.

Se potessi incontrare il te stesso di 10 anni fa, pre-partenza, cosa gli diresti ?

Per il me stesso di 10 anni fa, la partenza era ancora lontana: nel 2007 avevo lasciato da poco il mio lavoro da ingegnere per fare il musicista.
Se avessi l’opportunità di lanciare un messaggio all’Elvio di allora griderei indietro nel tempo solo una parola: fidati!
E se potessi parlare sempre col me stesso che nel 2013 partiva per la Colombia gli direi la stessa identica cosa: fidati. Senti che questo è il tuo cammino? Allora, buttati.

Hai delle routine o delle abitudini quotidiane che hanno migliorato la tua vita?

Certamente: meditare e ritualizzare la vita di tutti i giorni.
Con “ritualizzare” intendo il rendere sacra la vita quotidiana, benedire il cibo prima di mangiarlo, ricordarmi che non è apparso dal nulla, che è stato coltivato, trasportato e cucinato.
Le mani e la fatica di tanti esseri umani, uniti all’acqua, al sole, alla terra, mi permettono di sfamarmi, allora, perché non dire “grazie”?
Ringrazio tutti i giorni al risveglio e, prima di dormire, ripercorro mentalmente i vari momenti della giornata, esaminando come mi sono comprotato: un esercizio simile all’esame di coscienza che ci insegnavano da bambini, ma senza sensi di colpa.
Quanto alla meditazione, la pratico da tanti anni ed è il mio faro nella notte della vita.

Che citazione o che frase sceglieresti se potessi stamparla in un cartellone gigante che milioni di persone possono vedere?

Sceglierei alcune delle frasi più belle della poetessa Marianne Williamson, che secondo me sono queste:
“La nostra paura più profonda non è di essere inadeguati, ma potenti oltre ogni limite. Non c’è nulla di illuminato nello sminuire se stessi cosicché gli altri non si sentano insicuri intorno a noi, siamo tutti nati per risplendere, come fanno i bambini.
Quando permettiamo alla nostra luce di risplendere, inconsapevolmente diamo agli altri la possibilità di fare altrettanto”.
Queste meravigliose parole vennero usate da Nelson Mandela nel suo discorso di insediamento. Vale la pena non dimenticarle.

Ci sono dei libri o dei blog che ti senti di consigliare a chi vuole cambiare la propria vita?

Come libri consiglierei “Cambia l’abitudine di essere te stesso” di Joe Dispenza. Un altro è “Il potere di adesso” di Echart Tolle.
Per quanto riguarda siti e blog, suggerisco ilcambiamento.it, portale che raccoglie molte storie di persone che hanno cambiato vita ed il canale YouTube di italiachecambia.
Riguardo il mio blog, dato che mi hai chiesto dei riti quotidiani, ho scritto un post per chi volesse approfondire, che si può trovare qui: L’importanza del rituale per vivere più felici.

Forse può interessarti approfondire questi temi legati al cambiamento

DUE MODI DI CAMBIARE VITA: IL DOWNSHIFTING E I NOMADI DIGITALI

Cambiare Vita, Viaggiare per il mondo, Lavorare Online

Cambiare Vita cambiando Routine con le Mini Abitudini

Articoli Simili