Il video più commovente sul Latino America


 

Ecco, sono alla vigilia della partenza. Sto facendo le valige per ritornare in Messico dove ho lasciato la moto e interrotto il viaggio per una pausa estiva.

il cuore del latino america, una donna maya raccogliendo fioriIl Latino America, con tutto l’amore e i ceffoni che ha in serbo per me, mi richiama in aula.
È finita la ricreazione, suona la campana, si ritorna.

Intanto in Italia ho fatto nuove amizicie, sembra che la semina sia stata buona perché il raccolto è stato speciale. Persone speciali che nulla hanno in comune con i “Fans” ma molto con i compagni di strada. Due mesi in Italia per incontrarli, due mesi per sentire ancora il dubbio sul futuro, due mesi per perdonarmi le cose che non ho fatto in passato e per dare un giro di vite sul scelte che dovrò fare nel futuro.
Il bilancio della ricreazione è dunque molto positivo, devo aggiungere anche che ho fatto in tempo a fare 5 giorni a Praga con mia madre, due lavori di grafica, e un viaggetto di 400 km in bicicletta.

Lungo la ciclovia del Danubio sono stato azzannato dal desiderio di Altrove, del prurito della partenza, dalla delizia di scoprire, dalla passione di andare e incontrare. Ma ho pianificato che al mio ritorno in Messico dedicherò un tempo per scrivere altri 10.000 km della mia avventura, probabilmente un secondo libro che racconti il proseguo delle avventure con il Toporso… l’innamoramento, la crudezza del Messico, la violenza del Tropico, l’infinito deserto e le prime esplorazioni di questo paese insieme alla raccolta di Storie sulla ricerca della felicità.
Concluderò un lavoro con foto e video e forse ne inizierò un’altro, spero, per fare un po’ di moneta prima di ripartire.
Avrei voluto fare in tempo a incontrare Pino Cacucci ma purtroppo è partito prima che potessi raggiungerlo a Bologna.
Ho bisogno di incontrare chi è stato folgorato da certe esperienze date dalla Strada e lui è uno di questi. Vi ricordate il film “Puerto Escondido?” È farina del suo sacco, Salvadores gli comprò i diritti per fare il film ma il libro, come una dozzina di altri sul Latinoamerica e le sue leggende, sono tutti suoi.

Il video in questione ancora mi accappona la pelle.
Saranno le immagini, sarà il testo o la simbiosi dei due, ma sicuramente un messaggio arriva.
Vi traduco solo il ritornello:

tu non puoi comprare il vento
tu non puoi comprare il sole
tu non puoi comprare la pioggia
tu non puoi comprare il calore
tu non puoi comprare le nuvole
tu non puoi comprare i colori
tu non puoi comprare la mia allegria
tu non puoi comprare il mio dolore

Se vi risuona dentro un perché ci sarà, il mio perché sta in quella terra lontana.
Vado a cercarlo.

Di nuovo in viaggio

By | 2016-12-17T15:45:16+00:00 settembre 8th, 2011|Diario Personale di Viaggio, Generale, Video|

2 Comments

  1. Radr 13 settembre 2011 at 12:28 - Reply

    ciao mitico,
    fai il bravo lungo la strada
    a presto

  2. Matteo 13 ottobre 2011 at 10:50 - Reply

    Buon viaggio Claudio e che la strada sia buona!

Lascia un Commento e Genera Sapere!

Il video più commovente sul Latino America

OR
SALI A BORDO! - la newsletter

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi