Un Morto che cammina nel Giorno dei morti

Sfilata durante il giorno dei morti in Messico

Questi sono i giorni dei morti in Messico.

Direi un evento quasi unico, a livello planetario, per particolarità, spettacolarità e folclore. Sebbene il rapporto con i defunti, attraverso il rito, la cerimonia e il culto è ancestrale, il Messico almeno nei tempi moderni si distingue nettamente.

Provate a fare una passeggiata al cimitero della vostra città e ditemi cosa vedete. Io vedo raccoglimento, silenzio, dolore, genuflessioni, preghiere, pianto, solitudine, senso di vuoto.

Se passeggiate in un cimitero messicano vedrete, gente che chiacchiera, bancarelle che vendono dolci, *mariachi* che suonano sulle tombe, convivio, chi fa pic-nic mangiando vicino ai propri defunti, chi invita sconosciuti a pregare o a visitare gli altari colorati pieni di fiori nelle proprie case, chi dorme al cimitero per stare vicino ai morti.

Ovviamente nessuno sta prendendo per i fondelli il lutto che deve affrontare “chi rimane”, la depressione e il dolore, il vuoto incolmabile e la disperazione che segue. Il lutto si avverte nel cuore anche qui ma la Cerimonia dei morti, i simboli e le rappresentazioni della morte, sono molto diversi.
La morte si è dolorosa nel cuore ma a livello socio-culturale si alleggerisce con l’arte, con la battuta, con la presa in giro, con la reintroduzione della vita attraverso i colori, il canto, la socievolezza, e la festa.
È qualcosa di unico.

Mentre cammino per strada una troupe cinematografica che ha illuminato una strada e si è fatta fare “su misura” una processione in costume. Hanno fatto sfilare sotto una bella luce montata ad hoc i ragazzi che ogni anno si travestono per l’evento.
Ho approfittato da sciacallo dell’illuminazione da set per accasciarmi di fianco alla cinepresa e iniziare a scattare.
Purtroppo faccio anche troppe foto e poi sistemarle con il mio rigore maniacale è lavoro lungo.. quindi ve ne propongo, per ora, solo una: fresca, forte, eloquente.

By | 2017-07-07T23:18:46+00:00 novembre 2nd, 2011|Diario Personale di Viaggio, Fotografia, Generale|

One Comment

  1. Radar 2 novembre 2011 at 22:16 - Reply

    immagino che spettacolo.
    ma che fine hanno fatto quelli che da grande vogliono fare el charro ?

Lascia un Commento e Genera Sapere!

Un Morto che cammina nel Giorno dei morti

OR
SALI A BORDO! - la newsletter