Illustrazione di Lorenzo Terranera del libro Guzzi Ergo Sum

La bella notizia è che Lorenzo Terranera,
illustratore e scenografo che ha lavorato in Rai,
mi ha concesso l’utilizzo di alcuni suoi meravigliosi disegni per il libro sul mio viaggio che sto scrivendo.
Sono al settimo cielo. Lo ringrazio profondamente. Guardate solo la forza dell’immagine all’inizio di questo post!

Il libro sarà scaricabile in formato ebook, successivamente, se le risposte saranno positive come spero, ci sarà la versione pdf e prima o poi troverò il modo anche per quella cartacea.

È un gran sollazzo ripercorrere i primi post del blog per scrivere il libro. Ero più giovane di 3 anni e mi sparavo il canada tra boschi, “moose” e orsacchiotti da una tonnellata, senza sapere che quell’episodio, quell’esperimento di strada, si sarebbe dilatato sino a diventare la mia vita. Almeno per ora.
Mi faccio da solo l’augurio che continui la strada questa volta con più sapienza, più macchina fotografica, più storie e più riprese. Ringrazio chi, dal primo km era lì a leggermi, in un sito brutto, con foto penose ma carico di sogni pari a quelli che mi animano ora.

Avrete un libro di un adolescente di terza età, malato di sindrome di Peter Pan, senza fata ma con l’orsacchiotto e un vecchio pompone che lungo la strada incontra e racconta. Avrete la magia del primo bacio alla Strada che porta a una vita diversa, dentro i boschi del Canada ma anche dentro le proprie Emozioni e dentro i propri Pensieri.

Credo di aver fatto bene a descrivere così a fondo quel “magico inizio”, il “c’era una volta” delle fiabe che poi diventano realtà cruda, netta, bella e dolorosa, autentica e imprevista.

Spero che possiate leggermi per una volta anche in un libro, perché è il libro la pista di decollo dal quale sono partito con la fantasia e poi con la moto.

Ci sentiamo ragazzi!

Alla prossima

Articoli Simili